Impegno per il clima

L’esito della COP21 di Parigi ha evidenziato la necessità di un coinvolgimento attivo del settore privato per rispettare gli impegni globali sui cambiamenti climatici, in particolare sulla limitazione dell’aumento della temperatura e sulla transizione verso energie alternative al carbone e ai combustibili fossili.

Ambiente, verso una società low carbon Negli ultimi mesi del 2015 abbiamo attivato un gruppo di lavoro per lo studio della metodologia più appropriata per la valutazione della carbon footprint dei nostri portafogli finanziari e il carbon risk ad essi associato, con lo scopo di ridurre la nostra esposizione sui titoli carbon-intensive (principalmente società di estrazione e produzione di carbone e combustibili fossili), attraverso attività di disinvestimento e una diversa allocazione nei portafogli. Inoltre, stiamo valutando di destinare parte del nostro capitale di private equity a investimenti in energia rinnovabile.

Tera Neva: un investimento sostenibile di Generali France

In seguito all’accordo di Parigi sul clima (COP21) e all’emanazione della legge nazionale sulla transizione energetica (Loi de transition énergétique), Generali France ha investito € 10 milioni in un prodotto di investimento sostenibile, Tera Neva, nell’ottica di allineare gli obiettivi finanziari con quelli di miglioramento delle condizioni ambientali.

Tera Neva è un equity-linked bond emesso dalla European Investment Bank, destinato al finanziamento di progetti di energia  rinnovabile ed efficienza energetica. Il ritorno sull’investimento è legato alla performance dell’Ethical Europe Climate Care Index, che include 30 società quotate europee selezionate sulla base di criteri finanziari e di sostenibilità.