Coinvolgere i fornitori

oltre
42 mila  fornitori*

Operiamo in una realtà globale complessa, dove è fondamentale creare relazioni, durature e reciprocamente soddisfacenti, con partner qualificati per mantenere un’elevata qualità dei prodotti e dei servizi offerti. Tra i nostri partner, prestiamo grande attenzione ai fornitori, che identifichiamo e selezioniamo sulla base di principi di libera concorrenza, trasparenza e qualità dei prodotti e servizi offerti, come previsto dal Codice di Condotta.

oltre
€ 2,3 mln spesi*

Nel Codice Etico per i fornitori del Gruppo Generali abbiamo definito le modalità per affrontare i rischi e gestire le opportunità derivanti dai rapporti con i nostri partner, per garantirne l’integrità in base ai principi del Gruppo in materia di diritti umani e del lavoro, lotta alla corruzione e rispetto dell’ambiente. Chiediamo ai nostri fornitori di allinearsi alle politiche aziendali del Gruppo nello svolgimento delle loro attività e di garantirne il rispetto anche a tutti i livelli delle rispettive catene di fornitura.

A sostegno dell’impegno assunto nel Codice di Condotta, abbiamo definito e pubblicato anche il codice di condotta specifico per tutti i dipendenti che gestiscono rapporti con i fornitori nelle attività di acquisto di beni e servizi, e una policy dedicata alle attività in outsourcing.

Dialogare con chi lavora per noi

Per migliorare la trasparenza e la comunicazione con i nostri fornitori, nel 2015 abbiamo predisposto nuovi canali di contatto per le comunicazioni relative alle forniture di beni e servizi e per dare specifiche indicazioni in merito alle segnalazioni di violazione o di sospetta violazione per pratiche non corrette relative agli approvvigionamenti.

I fornitori possono ora contattare direttamente la funzione Group Procurement con un canale dedicato per ottenere informazioni sul processo di registrazione e qualifica dei fornitori e sulle procedure di acquisto, per inoltrare suggerimenti e per inviare richieste in merito alle specifiche forniture in corso di svolgimento.

Inoltre, è possibile contattare direttamente la funzione Group Compliance per ogni segnalazione inerente le attività di fornitura e la loro conduzione. I fornitori possono segnalare pratiche o condotte relative agli acquisti che, in buona fede, possano essere considerate inappropriate o in contrasto con la legge, il Codice di Condotta o con altre norme aziendali o policy interne via posta o attraverso il sito internet dedicato www.compliancehelpline.generali.com.

Scegliere i partner con i criteri giusti

Il processo di identificazione e selezione dei fornitori avviene a livello internazionale attraverso procedure chiare e non discriminatorie, utilizzando esclusivamente parametri oggettivi, documentabili e trasparenti. Nei principali Paesi dove operiamo, l’accreditamento avviene attraverso una piattaforma informatica (Portale Fornitori) dove i fornitori possono inserire i propri dati aziendali e hanno a disposizione i documenti del Gruppo Generali per prenderne visione e sottoscriverli.

Viene richiesto di compilare dei questionari per verificarne le credenziali. A ogni fornitore presente sul Portale attribuiamo un punteggio di qualifica e, se necessario, una valutazione basata su indici di servizio e di qualità, che ne  determinano la permanenza o l’esclusione dall’elenco. I fornitori qualificati secondo tali standard possono partecipare ai processi di approvvigionamento ed essere selezionati per fornire al Gruppo i loro servizi o beni.

Attualmente, per  garantire un trattamento omogeneo ed equo a tutti i richiedenti, è in corso di definizione un nuovo processo per la qualifica dei fornitori nell’ottica di identificare i partner più adeguati e ridurre i rischi per il Gruppo e per la comunità. In particolare, la selezione consentirà una valutazione più puntuale attraverso criteri di responsabilità sociale nell’ambito del più ampio processo di accreditamento dei fornitori.

* I dati stimati si riferiscono ai fornitori diversi da quelli coinvolti nella gestione del sinistro e compresi nel seguente perimetro: Italia, Germania, Francia, CEE, Austria, Svizzera, Spagna, Europ Assistance, Argentina, Brasile, Colombia, Asia Regional Office