Ambiente, verso una società low carbon

Vogliamo avere un ruolo attivo per supportare la transizione verso un’economia e una società più sostenibili. Continueremo a monitorare e ridurre i nostri impatti diretti e a favorire la limitazione del riscaldamento globale sotto i 2°C attraverso i nostri prodotti, servizi e investimenti, dialogando e collaborando con Governi e associazioni, coerentemente con quanto dichiarato nella nostra Politica di Gruppo per l’Ambiente e il Clima.

Da anni ormai gestiamo costantemente e con modalità strutturate i nostri impatti ambientali, un impegno che abbiamo ribadito in occasione della ventunesima Conferenza delle Parti (COP21) delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici tenutasi a Parigi a dicembre 2015.

Sentiamo di dover agire su più fronti: sebbene l’attività assicurativa non abbia grandi impatti sull’ambiente, la dimensione del Gruppo è tale da consentire una significativa riduzione degli impatti diretti, gestendo le attività rilevanti in maniera ottimale. Inoltre, con misure opportune possiamo indurre nelle nostre sfere di influenza, in particolare in quelle dei clienti, dei fornitori e delle società in cui investiamo, l’adozione di comportamenti ecosostenibili, al fine di ridurre gli impatti indiretti delle nostre attività.

Impatti diretti

  • Vogliamo ridurre le nostre emissioni di gas ad effetto serra del 20% entro il 2020

Impatti indiretti

  • Incentiviamo i nostri clienti ad avere comportamenti ecosostenibili
  • Investiamo in modo sostenibile
  • Incentiviamo comportamenti virtuosi nella catena di fornitura

Impegno pubblico

  • Investiamo nella ricerca e nell’innovazione
  • Dialoghiamo e collaboriamo con istituzioni nazionali e internazionali

21a Conferenza delle Parti (COP21) sui cambiamenti climatici

Il Gruppo Generali, attraverso Generali France, è stato uno degli sponsor ufficiali di COP21 e si è impegnato a promuovere l’esito positivo della Conferenza tramite continue news e video sui siti internet istituzionali, interviste, articoli, conferenze e dibattiti pubblici.

In particolare, Generali France è stata tra i partner fondatori di Solutions COP21, un’iniziativa con l’obiettivo di dare ampia visibilità a attività, prodotti, servizi innovativi a livello mondiale per la lotta contro il cambiamento climatico e le sue conseguenze. Solutions COP21 ha lanciato nel gennaio 2015 l’Hub Climate Solutions, prima piattaforma multi-stakeholder dedicata alle soluzioni di clima e ha organizzato durante la Conferenza COP21 una mostra gratuita al Grand Palais di Parigi, dove Generali ha avuto a disposizione due spazi per fornire informazioni e coinvolgere il pubblico anche sul progetto Generali Performance Globale, un servizio di consulenza offerto alle piccole e medie imprese per la valutazione dei rischi, compreso quello ambientale. Generali ha inoltre partecipato a diversi eventi in programma compresi alcuni appuntamenti trasmessi sulla web TV.

Abbiamo utilizzato i nostri canali web per dare visibilità ai temi trattati a COP21, pubblicando sul sito corporate generali.com e su quello locale francese infografiche e video educativi, oltre ad alcune interviste a esperti:

Massimiliano Pasqui, climatologo dell’istituto di biometeorologia del CNR, Renaud Prouveur, CEO di Spallian, Vincent-Henry Peuch, manager di Copernicus Atmosphere. Le ultime due hanno trattato il crescente utilizzo dei big data da parte delle società di assicurazione per comprendere, studiare e analizzare i fattori di rischio ambientale. Durante COP21 Generali, in collaborazione con un gruppo di esperti, ha organizzato una serie di conferenze tra il Grand Palais e La Bourget, tra le quali Le conseguenze del cambiamento climatico sull’assicurazione e Il Climate change e l’impatto sulla salute. Quest’ultima conferenza, cui hanno partecipato circa 500 persone, ha riguardato le conseguenze nocive sulla salute e l’aumento dei decessi causati da alcune malattie legate all’inquinamento, con l’evidenza degli impatti su tutto il settore assicurativo. Gli studiosi hanno dimostrato la correlazione tra l'esposizione all'inquinamento atmosferico e la frequenza della demenza e un aumento delle difficoltà di cognizione.

Presso La Caisse Centrale de Réassurance si è tenuta la conferenza Le sfide dell’assicurazione sulle catastrofi naturali e il clima, alla quale ha partecipato Generali France e che è stata presieduta da un rappresentante della Segreteria Generale per la riduzione del rischio di disastro delle Nazioni Unite. Inoltre, all’interno del nostro incubatore BeeoTop, durante la settimana della Conferenza, abbiamo ospitato gratuitamente numerosi incontri e conferenze sul tema dei cambiamenti climatici.


Infine, per sensibilizzare e informare i nostri dipendenti su queste tematiche abbiamo pubblicato articoli e news nelle intranet aziendali e affisso locandine nelle sedi francesi. 

Abbiamo inoltre pubblicato ampi approfondimenti su Il Bollettino, il magazine interno del Gruppo Generali, che ha dedicato una panoramica sul cambiamento climatico e sulle interconnessioni con altre aree di rischio.